MAX PERFORMANCE
Il ciclismo delle corse importanti ha sempre avuto per Massimiliano Lelli tre lettere di riguardo:
MAX, cioè il massimo della spinta, della generosità e della serietà professionale.
Experience Bikes
MAX EXPERIENCE
Sfruttare la grande Esperienza attraverso la passione di sempre

TUTTO CORRE, NESSUNO SI FERMA
Un Cinghialino Corsaiolo

Previous
Next

MAX LELLI

Max Lelli, detto anche “cinghialino“, è un maremmano doc nato a Manciano, in provincia di Grosseto. Dopo aver corso con ottimi risultati nelle categorie minori, Massimiliano Lelli passa professionista nel 1989 con la squadra dell’Atala-Campagnolo, promettendo di divenire, grazie alle sue capacità sia di scalatore che di cronoman uno dei migliori ciclisti italiani per le grandi corse a tappe. Per le sue forti capacità ed il suo modo di correre il giornalista della Gazzetta dello Sport Pier Bergonzi lo soprannominò   “IL CINGHIALINO” nomignolo che lo ha accompagnato per tutta la sua carriera. 
Il 1991 è il suo anno d’oro: il suo talento esplode con il terzo posto al Giro d’Italia, vincendo anche due dure tappe di alta montagna, la prima con arrivo sul Monviso. Oltre terzo posto dietro a Franco Chioccioli e Claudio Chiappucci, si aggiudica anche la maglia bianca di miglior giovane. La stagione lo vede anche trionfare nel Giro di Toscana e piazzarsi dietro a Sierra al secondo posto nel Giro del Trentino; arriva così una nuova maglia azzurra per il mondiale  di Stoccarda.
E’ l’inizio di una lunga carriera che lo vede partecipare a ben nove Giri d’Italia e quattordici Tour de France.
Dopo il ritiro Lelli si è dedicato alla vendita di biciclette, dando anche il suo contributo nello sviluppo del ciclismo giovanile a Manciano, alla produzione di vino ed all’accoglienza turistica costruendo l’Agriturismo Il Raduno, una struttura bike friendly nata per essere un raduno per i ciclisti. Dal 2014 è commentatore per il ciclismo e inviato in motocicletta nelle corse ciclistiche italiane più importanti su Rai Sport. In questi anni Max si è inoltre distinto nell’organizzazione di eventi cicloturistici e nell’attività di bike academy.  

Max Lelli, detto anche “cinghialino“, è un maremmano doc nato a Manciano, in provincia di Grosseto. Dopo aver corso con ottimi risultati nelle categorie minori, Massimiliano Lelli passa professionista nel 1989 con la squadra dell’Atala-Campagnolo, promettendo di divenire, grazie alle sue capacità sia di scalatore che di cronoman uno dei migliori ciclisti italiani per le grandi corse a tappe. Per le sue forti capacità ed il suo modo di correre il giornalista della Gazzetta dello Sport Pier Bergonzi lo soprannominò   “IL CINGHIALINO” nomignolo che lo ha accompagnato per tutta la sua carriera. 
Il 1991 è il suo anno d’oro: il suo talento esplode con il terzo posto al Giro d’Italia, vincendo anche due dure tappe di alta montagna, la prima con arrivo sul Monviso. Oltre terzo posto dietro a Franco Chioccioli e Claudio Chiappucci, si aggiudica anche la maglia bianca di miglior giovane. La stagione lo vede anche trionfare nel Giro di Toscana e piazzarsi dietro a Sierra al secondo posto nel Giro del Trentino; arriva così una nuova maglia azzurra per il mondiale  di Stoccarda.
E’ l’inizio di una lunga carriera che lo vede partecipare a ben nove Giri d’Italia e quattordici Tour de France.
Dopo il ritiro Lelli si è dedicato alla vendita di biciclette, dando anche il suo contributo nello sviluppo del ciclismo giovanile a Manciano, alla produzione di vino ed all’accoglienza turistica costruendo l’Agriturismo Il Raduno, una struttura bike friendly nata per essere un raduno per i ciclisti. Dal 2014 è commentatore per il ciclismo e inviato in motocicletta nelle corse ciclistiche italiane più importanti su Rai Sport. In questi anni Max si è inoltre distinto nell’organizzazione di eventi cicloturistici e nell’attività di bike academy.  

Continua a leggere

Visitare in bici la Maremma

Max Lelli, esperto conoscitore del territorio, della sua storia e della tecnica ciclistica.

CARRIERA

Professionista dal 1989 al 2004

SUCCESSI

VITA

Invia un messaggio

Agriturismo Il Raduno

La nostra locanda per ciclisti nel cuore della Maremma Toscana

Visitare in bici la Maremma

Max Lelli, esperto conoscitore del territorio, della sua storia e della tecnica ciclistica.