LA CARRIERA

Massimiliano Lelli è nato a Manciano nel 1967. Appassionato da sempre di ciclismo, comincia come dilettante nel club locale “Il Pedale Mancianese”, distinguendosi per la classe e le capacità atletiche.

1989
Approda al professionismo e l’anno dopo centra il primo importante obiettivo, aggiudicandosi una tappa della Tirreno-Adriatico
1989
1990
Mondiale Giappone Utsunomiya.
1990
1991
Al Giro d’Italia, vince due tappe in montagna - Monviso e Selva Val Gardena - chiudendo il Giro al terzo posto. Nello stesso anno vince il Giro di Toscana e partecipa con la Nazionale ai Mondiali su strada di Stoccarda.
1991
1992
Vince in volata la tappa di Locorotondo al giro di Puglia
1992
1993
Al Giro d’Italia Massimiliano è nella rosa dei migliori atleti italiani. Si aggiudica il quarto posto nella classifica finale. Nello stesso anno, vince per la seconda volta il Giro di Toscana.
1993
1995
Vince la Settimana Bergamasca e il Campionato italiano a cronometro.
1995
1996
Nel 1996 è il primo italiano a vincere il Giro di Portogallo, nel quale si aggiudica anche sei tappe.
1996
1997
Vince il Gran Premio di Philadelphia.
1997
anni successivi
Negli anni successivi si trasferisce alla squadra francese Cofidis con la quale corre il Tour de France e la Vuelta, conquistando piazzamenti di rilievo; nella sua carriera Lelli ha partecipato a 14 Tour, nei quali si è aggiudicato la crono a squadre per l’Ariostea.
anni successivi
luglio 2002
Nel luglio 2002 ottiene il suo miglior piazzamento finale al Tour de France dove si classifica quattordicesimo, secondo italiano dietro a Ivan Basso.
luglio 2002
2003
Nel 2003 chiude il Tour al quindicesimo posto e vince il Tour de Limousin.
2003